Home

Roma, 27-02-2020 

Cari Colleghi

Siamo alle porte della data fissata per il convegno “E pur si muove” L’AT in un mondo che cambia”, promosso dalle 7 associazioni italiane di Analisi Transazionale, il  6-7 marzo, a Roma.

Come Presidenti delle associazioni e Comitato scientifico organizzativo, ci sentiamo chiamati a rispondere alle sollecitazioni e dichiarazioni di difficoltà, che ci sono giunte sia rispetto ai dati, che alla percezione della ‘emergenza sanitaria’ nel nostro paese. 

Dopo aver valutato il da farsi, in modo attento e congiunto, considerando nel nostro processo decisionale aspetti di solidarietà e di sostenibilità, abbiamo deciso di rinviare la data del convegno.

Una decisione difficile, dopo quasi due anni di un puntuale e attento lavoro di preparazione del comitato scientifico organizzativo, che vede coinvolti numerosi relatori e più di 700 iscritti al convegno.

Una scelta travagliata a causa della difficoltà di giudizio sul quadro generale e sulla evoluzione della situazione, che tiene conto delle difficoltà di movimento e organizzazione che coinvolge, in modi diversi, gran parte dei partecipanti.

Vogliamo sottolineare come tale decisione, nasca soprattutto dal nostro desiderio di garantire la possibilità di presenza a tutti gli iscritti, provenienti da aree geografiche diverse, e la rappresentatività di tutte le associazioni. Ci guida in questa scelta il rispetto dell’Okness -principio filosofico per noi fondamentale- insieme ai principi di sostenibilità e solidarietà. In questo momento, di poca prevedibilità sulle decisioni future delle istituzioni, invitiamo ad un senso di corresponsabilità partecipata e di collaborazione in merito a quanto sta avvenendo sul nostro territorio e invitiamo tutti a ritrovarci insieme tra qualche mese, forse ancora di più uniti da quanto stiamo attraversando. 

La nuova data individuata in collaborazione con l’Auditorium e con tutte le strutture coinvolte è il 6-7 Dicembre 2020.

 Confidiamo nella capacità di comprensione di ciascuno, e invitiamo a far riferimento per qualsiasi necessità al comitato organizzativo del convegno e alla propria associazione.

Il Comitato scientifico-organizzativo e i Presidenti delle Associazioni 

AIAT-AUXIMON-CPAT-IAT-IANTI-IRPIR-SIMPAT

 

2° Convegno delle Associazioni Italiane di AT

E pur si muove. L’ AT in un mondo che cambia

Roma, 6-7 marzo 2020

Auditorium della Tecnica – EUR

E pur si move…” è l’espressione del coraggio delle idee e dell’innovazione, di una consapevole autonomia di pensiero.

L’Analisi Transazionale si confronta oggi con le molteplici sfide del nostro tempo: rapidi cambiamenti, incertezze, innovazioni. Trasformazioni che interrogano gli analisti transazionali nei loro diversi ambiti di pratica professionale, sollecitando il pensiero, la ricerca e l’azione.

Il convegno ha la finalità di dialogare con le molteplici sfide ed esplorare le evoluzioni in corso del modello analitico transazionale. Diverse generazioni di analisti transazionali si confronteranno, evidenziando come i saperi e le tecniche possano e talora debbano assumere forme attuali, mantenendo con la tradizione e le origini una consapevole continuità e, a volte, una coraggiosa discontinuità.

“E pur si move…” è quindi un invito a vivere una esperienza di scambio e reciprocità, per condividere e accrescere le conoscenze, per aprire a nuove possibilità di dialogo, per guardare verso il futuro e costruirlo insieme.

 

  English version

“And yet it moves. Transactional Analysis in a changing world”

Rome, 6-7 March 2020

Auditorium della Tecnica – EUR

And yet it moves…” is the expression of courage of ideas and innovation, of aware autonomy of thought.

Transactional Analysis interfaces today with the various challenges of our time: rapid changes, uncertainties and innovations. Transformations which question transactional analysts in their own areas of professional practice, this urging mind, research and action.

The congress has the finality to explore the evolution in progress of the transactional analytical model. Different generations of transactional analysts will confront each other, highlighting how knowledges and techniques could and therefore should take current forms, keeping with the traditions and the origins an aware continuity, and at times, a brave discontinuity.

And yet it moves…” is therefore an invite to live an experience of exchange and reciprocity, to share and grow the knowledge, to open to new opportunities for dialogue, to look towards the future and build it together.